Rolex: “Il mondo, un laboratorio a cielo aperto”

The Oyster Perpetual Explorer II Rolex watches, 2021 © Rolex

Rolex è ammirata per le sue creazioni e la sua strategia in termini di innovazione e rapporto qualità-prezzo. È assolutamente eccezionale come la percezione di esclusività possa essere mantenuta nonostante una produzione di circa un milione di orologi all'anno e una fascia di prezzo ancora raggiungibile. La chiave della leggenda Rolex è la sua coerenza nella creazione e nelle sue campagne di comunicazione che portano innovazioni utili ai clienti giusti. Ricordiamo ancora la loro pubblicità che mostra il palazzo delle Nazioni Unite a New York con la scritta "Se tu parlassi qui domani, indosseresti un Rolex".

Oggi Rolex è associata a più di 100 grandi eventi, dal torneo di Wimbledon alla Biennale di Architettura di Venezia e agli Academy Awards®, a più di 80 istituzioni rinomate come le Regole del Golf, La Scala di Milano e l'Academy of Motion Picture Arts and Sciences, e a più di 140 testimoni, tra cui la leggenda del tennis Roger Federer, o del golf Annika Sörenstam, la biologa marina Sylvia Earle e il regista Martin Scorsese.

rolex 2Annika Sörenstam, Rolex Testimony is the most talented female golfer of all time. With 89 international tournament victories and 10 Major titles to her credit, she is an inspiration to future generations of players © Rolex

Inoltre, sono stati creati due programmi: i Rolex Awards for Enterprise e la Rolex Mentor and Protégé Arts Initiative. Il primo sostiene individui visionari che accettano sfide per il bene dell'umanità. Il secondo perpetua l'eccellenza nell'arte e nella cultura per assicurare che le abilità e le conoscenze siano trasmesse da una generazione all'altra.

rolex 2Francesco Sauro is an Italian geologist and winner of the Rolex Awards for Enterprise in 2014. He organizes and leads speleological expeditions, particularly in remote areas of South America © Rolex

Fin dalla sua creazione nel 1905 da Hans Wilsdorf, Rolex ha associato la sua immagine al mondo dello sport, dell'esplorazione e delle sfide umane, invitando ciascuno dei suoi clienti a identificarsi con protagonisti eccezionali.

rolex 2Sir Edmund Hillary and Tensing Norgay reached in 1953, the top of Mount Everest with their Rolex watch © Rolex

Gli orologi Rolex sono stati al polso di pionieri, artisti, atleti e visionari che ci invitano dal tappeto rosso di importanti manifestazioni, alle vette più alte e agli oceani più profondi.

Nel corso della sua storia, Rolex è stata associata a eventi, istituzioni e personaggi che si sono impegnati in prima persona e le cui azioni sono fonte di ispirazione per molti. Guidato dalla visione ereditata dal suo fondatore, il marchio ha fin dall'inizio sostenuto e accompagnato iniziative che sono in linea con i suoi stessi valori: la ricerca perpetua dell'eccellenza, il superamento di sé stessi e la passione per l'eleganza.

È così che Rolex ha creato il concetto di Testimonianza nel 1927 con la nuotatrice inglese Mercedes Gleitze, che ha dimostrato l'assoluta resistenza all'acqua degli orologi della marca. Da allora, Rolex ha unito le sue forze con molti partner eccezionali, sostenendo le iniziative delle grandi istituzioni e le azioni personali dei suoi Testimoni.

Per Hans Wilsdorf, il mondo era anche un laboratorio a cielo aperto. Negli anni '30, il fondatore di Rolex fece testare i suoi orologi per verificarne l'affidabilità in situazioni reali. Gli esploratori li hanno sottoposti alle condizioni più estreme nei luoghi più inospitali del nostro pianeta. Ma col tempo, le loro spedizioni hanno rivelato la fragilità degli ecosistemi e la necessità di preservarli. Rolex ha sostenuto questi avventurieri, che sono diventati pionieri nella protezione dell'ambiente.

rolex 2At an altitude of 8,000 metres, at -40°C or even -50°C, we have about 10% of our physical capacity left," explains Christine Janin, mountaineer, polar explorer, doctor and Rolex Testimonial from 2001 to 2006 © Rolex

L'Explorer

Introdotto nel 1953, l'Explorer simboleggia il rapporto privilegiato tra Rolex e il mondo dell'esplorazione. Infatti, dagli anni '30, il marchio ha equipaggiato numerose spedizioni himalayane con orologi Oyster, tra cui quella che comprendeva Sir Edmund Hillary e Tensing Norgay, i due alpinisti che hanno raggiunto per primi il Tetto del Mondo, situato a un'altitudine di 8848 metri.

The Explorer's new territories: the Explorer and Explorer II evolved from Rolex’s deep involvement with exploration. These watches were tested in real life by equipping polar, mountaineering and caving expeditions over many years © Rolex

Da allora, l'Explorer ha continuato ad evolversi per soddisfare meglio le esigenze degli esploratori. Sempre più solido. Sempre più leggibile. Si è adattato agli ambienti più estremi, dove la gestione del tempo è spesso una questione di sopravvivenza. Dalle cime delle montagne alle profondità della terra, dal freddo artico al ribollire dei vulcani. Con il suo display a 24 ore, l'Explorer II è diventato l'orologio di riferimento per gli esploratori polari, gli speleologi e i vulcanologi.

rolex 2Rolex accompanied Erling Kagge in his conquest of the ‘three poles’ (the North Pole, the South Pole and the summit of Mount Everest), between 1990 and 1994© Rolex

Date memorabili tra molte altre

  • Nel 1953, la spedizione guidata da Sir John Hunt, in cui Sir Edmund Hillary e lo sherpa Tensing Norgay salirono in cima al Monte Everest, era equipaggiata con orologi Oyster Perpetual. Ispirato a questo esaltante capitolo dell'avventura umana, l'Oyster Perpetual Explorer è stato lanciato nel 1953 per celebrare la vittoriosa scalata del Monte Everest e ha immediatamente raggiunto lo status di icona.
  • 1959, Daytona Beach, Florida. Lunga, piatta e solida, questa spiaggia con la sua sabbia molto compatta ha permesso alla città di Daytona di acquisire la reputazione di capitale mondiale della velocità. Quattordici record mondiali di velocità su terra sono stati stabiliti qui tra il 1904 e il 1935, compresi cinque da Malcolm Campbell e il suo Rolex. Nel corso degli anni, tuttavia, la sabbia ha cominciato a deteriorarsi. Nel 1959, fu inaugurata la Daytona International Speedway, una grande pista di velocità. Daytona può aver abbandonato la sua spiaggia sabbiosa, ma la città rimane il luogo in cui la leggenda viene forgiata, poiché questo luogo diventa rapidamente il nuovo Eldorado delle corse automobilistiche, ospitando quella che sarà una delle gare di endurance più prestigiose al mondo, al pari della 24 Ore di Le Mans: la Rolex 24 At Daytona.

Rolex and Motor Sports - An ever-evolving partnership © Rolex

  • Nel 1960, la spedizione di Trieste guidata dal tenente Don Walsh, accompagnato da Jacques Piccard, ha raggiunto il punto più profondo degli oceani per la prima volta nella storia. Durante questa immersione nella Fossa delle Marianne, il batiscafo Trieste è sceso alla profondità record di 10.916 metri con un orologio sperimentale, il Deep Sea Special, attaccato al suo scafo. Quando tornò in superficie, il batiscafo era perfettamente funzionante - così come l'orologio sperimentale Rolex Deep Sea attaccato allo scafo, una meravigliosa testimonianza di questa storica immersione.

rolex 2In 1960, the Trieste expedition led by Lieutenant Don Walsh, accompanied by Jacques Piccard, reached the deepest point in the oceans for the first time in history. During this dive into the Mariana Trench, the bathyscaphe Trieste descended to a record depth of 10,916 meters with an experimental watch, the Rolex Deep Sea Special, attached to its hull © Rolex

  • Nel 2019, Rolex lancia Perpetual Planet, una campagna che rafforza il suo sostegno alla ricerca sulle questioni ambientali. Comprende una partnership con la National Geographic Society per studiare l'impatto del cambiamento climatico e sostenere Mission Blue, un programma dedicato alla protezione degli oceani.

Leggi di più: www.qualitymilan.com

 


 

Rolex: “The world is an open-air laboratory.” We admire Rolex for the quality of their creations, their remarkable level of innovation, and the extraordinary value for price. In fact, it’s exceptional that they have been able to maintain a reputation for exclusivity despite producing about 1 million watches each year, at prices that keep them attainable.

The key to the Rolex legend is consistency in creation and in communication campaigns that inform customers of useful innovations. We all remember their advert showing the UN Building in New York: “If you were speaking here tomorrow, you’d wear a Rolex.”

Rolex is associated with 100 major events around the world, from the Wimbledon tennis tournament to the Venice Bienniale, and even the Oscars®; more than 80 high-profile institutions such as the R&A Rules of Golf, Milan’s La Scala Theatre, and the Academy of Arts and Cinematographic Sciences; and boasts 140 endorsements, including tennis legend Roger Federer, marine biologist Sylvia Earle, and director Martin Scorsese.

rolex 2Roger Federer's watch the Oyster Perpetual Datejust II

There are two programmes bearing the brand’s name. The Rolex Prize for entrepreneurial spirit recognises visionaries who take on challenges for the benefit of humanity, while the Rolex Programme for artistic mentorship works to perpetuate excellence in art and culture across generations.

Since the creation of the company in 1905 by Hans Wilsdorf, Rolex has linked its image to sport, exploration, and the challenges facing humanity. Through the years, we have seen Rolex watches on the wrists of pioneers, artists, athletes, and visionaries who invite us to join them on the red carpet, on the highest peaks, and in the deepest seas.

rolex 2Ed Viesturs has conquered every peak above 8,000 meters without oxygen. His Rolex watch and a few essential rules of thumb in the way of understanding time during his ascents have helped him achieve his feats © Rolex

From the very beginning, Rolex has created partnerships and supported initiatives that are in step with its values: the perpetual pursuit of excellence, continuous improvement and a passion for elegance.

This is what led Rolex to develop the concept of Endorsement in 1927, partnering with British swimmer Mercedes Gleitze, who dramatically demonstrated just how watertight the brand’s watches are. Since then, Rolex has been joined by numerous exceptional partners, institutional and individual.

rolex 2Mercedes Gleitze, Rolex watches testimony, 1927 © Rolex

For Hans Wilsdorf, the world was an open-air laboratory, and he tested the durability of his watches in real situations. Explorers subjected them to the most extreme conditions in some the most inhospitable spots on the planet. As expeditions exposed the fragility of many ecosystems, Rolex lent all of its support to these pioneers for the protection of the environment.

The Explorer

Since the 1930s, the brand’s Oyster watches have been worn by numerous Himalayan expedition teams, most notably in 1953 by Edmund Hillary and Tensing Norgay, the two mountain climbers who first reached the Roof of the World, at an altitude of 8848 metres.

rolex 2Everest is the ultimate challenge for a mountaineer. In May 1953, two men, members of a British expedition, succeeded in reaching the summit of the mythical mountain. That same year, following the exploit of the two climbers, the Oyster Explorer Hillary was launched © Rolex

The Explorer has never stopped evolving. Ever more solid, ever more easily readable, always adapting for use in the most extreme surroundings, where the accurate measure of time is often a matter of life and death. Thanks to its 24-hour hand, Explorer II has become the go-to timepiece for polar explorers, speleologists, and volcanologists.

A Few Memorable Dates

  • In 1953, the expedition led by Sir John Hunt – during which Sir Edmund Hillary and the Sherpa Tensing Norgay reached the top of Mount Everest – was equipped with Oyster Perpetual watches. Inspired by this remarkable human endeavour, Rolex launched the Oyster Perpetual Explorer, and an icon was born.

rolex 2Launched in 1953, the Rolex Submariner was the first diver's watch to be waterproof to 100 meters. Its rotating bezel allows divers to read their immersion time © Rolex

  • 1959, Daytona Beach, Florida. Fourteen world records for speed were set on the long, flat beach of compact sand here between 1904 and 1935, 5 of which by Malcolm Campbell and his Rolex. With the deterioration of the quality of the sand over time came the decision to build the Daytona International Speedway. The city remains a place of legend, hosting one of the world’s most prestigious automobile races, the Rolex 24 at Daytona.

rolex 2Fourteen world land speed records were set between 1904 and 1935, including five by Malcolm Campbell and his Rolex. On the right the new 2021 Daytona © Rolex

  • In 1960, the Trieste expedition, led by Lt. Don Walsh and including Jacques Piccard, the Trieste bathyscaph reached a record depth of 10,916 metres in the Marianas Trench. In the cockpit was installed an experimental watch, christened the Deep Sea Special. Upon their return to the surface, both the vessel and the watch were in perfect condition.
  • In 2019, Rolex launched the Perpetual Planet, a campaign in support of environmental research. A partnership with the National Geographic Society was formed to study the impact of climate change and to support Mission Blue, a programme dedicated to the protection of the oceans.